Editoriale, Pierluigi Fucci. Modello: Marco Aperi